Con il 2020, comincia un altro anno di lavoro per il Mangia Group.

Il Gruppo industriale, guidato dai fratelli Mangia, rinnova il proprio impegno per la salvaguardia dell’ambiente, in particolare per il corretto smaltimento dei rifiuti, specialmente dell’olio alimentare esausto, il vero core business della storica attività imprenditoriale.

Un obbligo, un dovere ed una responsabilità che riguarda tutti: le imprese del settore Food, le pubbliche amministrazioni, i singoli cittadini. Il Gruppo industriale Mangia conta di incrementare ulteriormente il numero di attività di ristorazione già servite su tutto il territorio nazionale e si augura di poter collaborare con quante più amministrazioni pubbliche possibili per incrementare le percentuali di raccolta differenziata e la quantità di olio esausto sottratto agli scarichi di casa, alle nostre falde acquifere e in via definitiva al mare.

I programmi di crescita del Mangia Group vanno, infatti, ben oltre il prossimo anno. Il Piano di  sviluppo industriale è proiettato al prossimo decennio. Un decennio importante in cui si gioca il definitivo decollo della Green Economy, un nuovo modello economico per ridurre, fino ad  azzerare, l’impatto ambientale delle attività umane, un modello economico in favore dello sviluppo sostenibile, l’unico possibile per far fronte ai preoccupanti cambiamenti climatici in atto. Il Gruppo industriale Mangia intende svolgere un ruolo di primo piano negli obiettivi nel New Green Deal, di cui tanto si parla: il nuovo patto che, richiamando lo storico piano statunitense di Roosevelt, intende oggi promuovere un nuovo corso di riforme economiche tutte green oriented, ovvero ad impatto zero sull’Ambiente.

Sarà questa la più grande sfida dei prossimi anni, ma anche la più grande opportunità per l’economia, nazionale, europea, mondiale. Con questa consapevolezza, il Mangia Group rilancia la propria attività imprenditoriale sul mercato, rinnovando la passione, l’entusiasmo e l’esperienza di sempre. Buon anno a tutti!