Mangia Group con Save the Children in difesa dei diritti dell’Infanzia

Il Gruppo Industriale Mangia sostiene Save the Children, l’Organizzazione umanitaria internazionale che difende i bambini di tutto il mondo, “sempre e ovunque, a qualsiasi costo”.

La Lem Linea Ecologica Mangia srl scende così in campo in difesa dei più piccoli e contro ogni violazione dei diritti dell’infanzia, con l’inamovibile convinzione che i bambini debbano vivere in condizioni di rispetto del diritto alla salute, all’istruzione e la protezione contro ogni forma di violenza. 

La Lem aderisce con orgoglio al programma ‘Impresa per i Bambini’ di Save the Children, che permette alle aziende di sostenere le attività dell’Organizzazione, devolvendo una quota annuale a sostegno della lotta contro la povertà. 

Grazie al servizio di raccolta degli oli esausti vegetali è stato possibile devolvere una parte degli introiti per questa nobile causa, entrando così a far parte del “Club di aziende virtuose” di Save the Children.

 Il suddetto programma, infatti, è una forma di sostegno particolarmente gradita all’Organizzazione umanitaria, perché permette di conoscere in anticipo di quali e di quante risorse si dispone e quindi di pianificare gli interventi con maggiore efficacia ed efficienza, ottimizzando tempi e traguardi importanti da raggiungere. 

Annualmente, Save the Children comunicherà i progetti sostenuti e le attività realizzate grazie al sostegno della ditta LEM, che intende aiutare i volontari dell’Organizzazione a guarire le ferite dell’anima di tanti bambini, costretti a combattere nei paesi in guerra, a lavorare nei paesi poveri, a sottostare a qualsiasi forma di abuso e di sfruttamento, anche nel nostro paese, soltanto perché piccoli e indifesi. 

Con Save the Children, il Gruppo Industriale Mangia contribuirà a realizzare delle piccole “oasi nel mondo”, dove i bambini potranno finalmente essere tali e vivere la loro infanzia con la stessa gioia e spensieratezza dei nostri figli.

 

L’Ufficio Stampa

Nuovi punti di raccolta a Lusciano

Domenica 16 Giugno
L’amministrazione e l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Lusciano in Collaborazione con Lem Linea Ecologica Mangia srl
Presenteranno i nuovi Punti di raccolta dell’olio vegetale esausto.

Vienici a trovare siamo in piazza Giovanni Paolo II
Lusciano

 

 

Decreto Dirigenziale n. 5 del 12/01/2018 DGRC n 677 del 07.11.2017 – Disciplinare tecnico L.R. n.14/2016 Verbale del Comitato Direttivo ORGR del 12/12/2017

Decreto Dirigenziale n. 5 del 12/01/2018 

DGRC n 677 del 07.11.2017 – Disciplinare tecnico
L.R. n.14/2016
Verbale del Comitato Direttivo ORGR del 12/12/2017 

Premesso che:
Il nuovo MUD, che va a sostituire quello precedente allegato al DPCM del 28 dicembre 2017 (MUD 2018), come richiesto dal Ministero dell’ambiente, avrà il termine per la presentazione della dichiarazione, sabato 22 giugno 2019 (120 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione in GU del decreto); e che in ogni caso tutti i soggetti obbligati relativamente alle varie categorie (produzione, gestione e trasporto), dovranno ottemperare entro la scadenza appena indicata. 

Si precisa che:
Come definito dal DGRC n 677 del 07.11.2017 – Disciplinare tecnico che regola le funzionalità dell’applicativo WEB service denominato O.R.So. (Osservatorio Rifiuti Sovraregionale) quale sistema informatizzato unico per la trasmissione dei dati di cui al comma 3-quater dell’art. 205 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, resta invariato al 30 aprile la scadenza per la chiusura anno per tutti gli impianti di gestione rifiuti.
La sezione dei dati annuali suddivisa in più schede che, a seconda della tipologia dell’impianto, possono variare, dovrà essere compilata obbligatoriamente per ogni impianto entro il 30 aprile dell’anno successivo all’anno di riferimento, dunque 30 aprile 2019. 

Inoltre nella medesima comunicazione di chiusura anno va caricato anche il file “mud.000” che verrà poi successivamente trasmesso nella dichiarazione Mud entro il 22 giugno 2019. 

Inadempienze 

In caso di ritardo o omissione della comunicazione di cui all’art.8 del documento di organizzazione e modalità di funzionamento, l’O.R.G.R. diffida i soggetti inadempienti ad ottemperare nel termine massimo di 30 giorni (entro il 30 maggio 2019), dandone contestuale comunicazione alla Direzione Generale Ambiente e Ecosistema. Decorso il termine di cui innanzi, l’Osservatorio provvede a segnalare l’inosservanza alle amministrazioni competenti ad adottare gli opportuni provvedimenti. 

Per qualsiasi chiarimento e adempimento in materia, lo Studio Physis resta a disposizione. 

A cura dell’Ing. Mozzillo Antonio 

Mangia Group anche quest’anno celebra l’HEART DAY

L’Earth Day (Giornata della Terra) è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. 

La Giornata della Terra, momento fortemente voluto dal senatore statunitense Gaylord Nelson e promosso ancor prima dal presidente John Fitzgerald Kennedy, coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in ben 192 paesi del mondo.

Le Nazioni Unite celebrano l’Earth Day ogni anno, un mese e due giorni dopo l’equinozio 

di primavera, il 22 aprile.

Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra. Come movimento universitario, nel tempo, la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo. 

I gruppi ecologisti lo utilizzano come occasione per valutare le problematiche del pianeta: l’inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi, le migliaia di piante e specie animali che scompaiono, e l’esaurimento delle risorse non rinnovabili. 

Si insiste in soluzioni che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività dell’uomo; queste soluzioni includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate.

Il Gruppo industriale Mangia ad Energy Med 2019. Napoli, Mostra d’Oltremare, 28, 29 e 30 marzo

La LEM, Linea Ecologica Mangia del Gruppo Industriale Mangia partecipa alla XII edizione di Energy Med, la Mostra-Convegno sulle Energie rinnovabili e l’Efficienza energetica nel Mediterraneo in programma a Napoli, alla Mostra d’Oltremare i prossimi 28, 29 e 30 marzo.

Per il Mangia Group, Energy Med è una vetrina importante per la promozione delle proprie attività di ritiro e di raccolta di olii e di grassi commestibili esausti, fonti rinnovabili ampiamente riconosciute da tutti gli operatori del settore per la produzione di energia pulita.

Mediante la partecipazione alla Mostra – e insieme ad Enti pubblici e privati, Istituzioni, Università, Enti di ricerca, Associazioni – la LEM e tutto il Gruppo industriale Mangia intendono dare il proprio contributo per accelerare l’incremento delle “energie verdi” nel nostro paese.

Per questo, vi aspettiamo numerosi al Padiglione 6 della Mostra d’Oltremare (ingresso Viale Kennedy), nei nostri stand, n. 52 e n. 53, antistanti il punto di ristoro, giovedì 28 e venerdì 29 marzo dalle ore 9,30 alle ore 19,00 e sabato 30 marzo dalle ore 9,30 alle ore 18,00.