Una buona notizia per l’Ambiente, per l’Economia territoriale, per la sicurezza degli allevamenti

Il Gruppo industriale Mangia, dei fratelli Pietro, Mario e Antonio Mangia, rafforza la propria presenza in Sardegna, con una sinergica partnership con le srl Groil e Cogen, con sede a Simaxis, in provincia di Oristano.
Le aziende si occupano rispettivamente del trattamento e della trasformazione dei sottoprodotti di origine animale in biocombustibile e della produzione di energia elettrica e calore, con un processo di cogenerazione all’avanguardia. Con l’ingresso in queste società, Mangia Group – in particolare la LEM, Linea Ecologica Mangia, già presente in Sardegna – aggiunge un ulteriore importante tassello al ciclo di recupero e di valorizzazione dei sottoprodotti animali, attraverso processi sostenibili che salvaguardano sempre l’Ambiente.
Si tratta di un’iniziativa importante per tutta la Sardegna, fortemente voluta da Pietro, Mario e Antonio Mangia, che segnerà una svolta decisiva sul tema della sicurezza ambientale, anche negli allevamenti, e più in generale nel ciclo di smaltimento dei sottoprodotti animali. L’ingresso del Mangia Group in Cogen srl e Groil srl garantirà, infatti, il trasferimento alle aziende sarde di tutto il know how tecnologicoraggiunto dal gruppo industriale, che, in primis, si preoccupa di garantire condizioni di estrema sicurezza per i lavoratori e per l’Ambiente.
Con questa operazione ne beneficeranno l’economia territoriale, compreso il prezioso allevamento del suino sardo, le aziende locali, i livelli occupazionali e, più in generale, la Sardegna.
Si consolida, così, il rapporto della famiglia Mangia con una delle regioni più belle d’Italia. Una bellezza che Mangia Group e LEM intendono preservare, applicando anche alle aziende di Simaxis i processi sostenibili che già constraddistinguono la leadership del gruppo industriale su tutta la penisola.