Il Carnevale di Putignano celebra quest’anno l’Ecosostenibilità. E il Gruppo Industriale Mangia non poteva mancare!

Quest’anno, con il Gruppo Industriale Mangia, festeggiamo il Carnevale a Putignano!

Una nuova partnership che ci rende particolarmente gioiosi ed orgogliosi, per un duplice motivo: il rilievo internazionale dell’evento che, nato da un’antica festa agricola pagana, giunge quest’anno alla 626esima edizione ed il tema individuato per il 2020, “La Terra vista dal Carnevale“.

Un tema perfettamente calzante con il nostro core business: da ben quattro generazioni, il Gruppo industriale Mangia profonde il proprio impegno aziendale principalmente nella raccolta degli olii alimentari esausti e più in generale sul rispetto dell’Ambiente.

Al tema dell’ecosostenibilità saranno ispirati quest’anno i carri allegorici, le maschere e le opere realizzate nell’antica arte della cartapesta, tramandata dai maestri cartapestai di Putignano, artigiani che, da generazioni, perpetuano e fanno rivivere riti e tradizioni secolari.

Un totem del gruppo Industriale Mangia è presente, h 24, dal 9 febbraio e fino al 1 marzo nella centralissima Piazza Aldo Moro di Putignano, per sensibilizzare le migliaia di turisti che affollano la Murgia in occasione del Carnevale, sul corretto smaltimento degli olii vegetali esausti.

Il totem del Gruppo Mangia si inserisce perfettamente nel fittissimo calendario di eventi che enti e associazioni mettono in piedi in occasione della festa più divertente dell’anno e che culmineranno nelle giornate di domenica 9, 16 e 23 febbraio e di martedì 25 febbraio per concludersi con la storica, tradizionale e folcloristicaFesta della Pentolaccia” di sabato 29 febbraio.

Particolarmente interessanti, dal nostro punto di vista aziendale, saranno i “Four Fridays for Future“, quattro focus sul tema della sostenibilità organizzati nei venerdì di febbraio: 4 occasioni per riflettere sulle sostenibilità delle nostre azioni quotidiane, come la raccolta degli olii che quotidianamente utilizziamo nelle nostre cucine per preparare, in questo caso, le tradizionali prelibatezze carnevalesche; ma anche quattro conversazioni per pianificare nuove azioni, a cominciare dalle esperienze virtuose già esistenti in Italia, come quella del Mangia Group, che invitano a riflettere sull’uso consapevole delle risorse, come lo sono gli olii esausti, al fine di salvaguardare e tutelare il nostro Pianeta.

Per questo, vi aspettiamo numerosi al nostro totem in Piazza Aldo Moro a Putignano, per condividere l’attenzione verso la Natura ed un momento di gioia, di festa e di divertimento di richiamo internazionale.

La L.E.M. Linea Ecologica Mangia al Carnevale di Putignano. Un evento internazionale per promuovere la raccolta degli olii alimentari esausti.

Un’altra importantissima vetrina per la LEM, Linea Ecologica Mangia si apre a Putignano, in provincia di Bari, nel cuore della Murgia, in occasione dell’edizione 2020 del Carnevale più lungo d’Italia e più antico d’Europa.
Dal 9 febbraio al 1 marzo, un totem informativo targato LEM sarà presente 24 ore su 24, nella centralissima piazza Aldo Moro, tra i colori e i sapori del Carnevale di Putignano.
Il tema della 626esima edizione del Carnevale di Putignano è “La Terra vista dal Carnevale“, un tema che propone un viaggio di consapevolezza nel nostro pianeta, sull’imponente impatto dell’uomo sulla natura e sulla visione di un futuro sostenibile, basato su un nuovo umanesimo.
La partecipazione dei fratelli Pietro Mangia,  Mario Mangia e Antonio Mangia s’inserisce perfettamente in questo contesto, aprendo un nuovo canale di sensibilizzazione sul rispetto dell’Ambiente, questa volta in Puglia e nell’ambito della festa più allegra, dolce e festosa dell’anno.
Si suol dire che “A Carnevale ogni scherzo vale“, ma, in memoria del leggendario re, morto per ingordigia il martedì grasso, a quanto pare, a Carnevale, anche ogni dolce vale! E quale occasione migliore per ricordare la necessità di raccogliere responsabilmente l’olio esausto che deriva dalle fritture dei dolci carnevaleschi: chiacchiere, bugie, castagnole, ravioli dolci, tortelli e mascherine in pasta frolla.
Personale qualificato della LEM distribuirà, h24, materiale informativo sul corretto smaltimento degli olii esausti – da sempre, core business e motivo di vanto di fratelli Mangia – alle migliaia di partecipanti che da tutto il mondo visitano la cittadina pugliese, per partecipare al grande evento.
Una manifestazione goliardica e festosa di rilievo internazionale, che servirà a ricordare – semmai ce ne fosse bisogno – l’impegno profuso quotidianamente dalla LEM, Linea Ecologica Mangia, al servizio dell’ambiente, per enti, aziende e associazioni dell’intero territorio nazionale.

L’Ufficio Stampa

Mangia Group al fianco del Comune di Battipaglia per la raccolta degli olii vegetali esausti.

Il Gruppo industriale Mangia sarà al fianco del Comune di Battipaglia nel servizio di raccolta degli olii vegetali esausti nella città della Piana del Sele.

La Lem del Mangia Group si è aggiudicata il servizio di raccolta e di trasporto degli olii vegetali esausti per il prossimo triennio, a seguito di Avviso Pubblico del Comune di Battipaglia.

Tutti i cittadini potranno smaltire correttamente gli olii commestibili usati in cucina, evitando di sversarli negli scarichi di casa, con i conseguenti danni agli impianti e all’Ambiente. L’olio esausto, recuperato da operai specializzati del Gruppo Mangia, sarà immesso nel ciclo del recupero e della trasformazione in carburante ecologico, attivando un ulteriore circuito virtuoso per il bene dell’aria che respiriamo.

La raccolta avverrà non soltanto all’isola ecologica comunale, ma anche presso le seguenti strutture che ospitano il contenitore, per offrire un servizio sempre più prossimo al cittadino e quindi anche più efficace nel risultato:

  • Isola ecologica/Ecocentro, in via Spineta, dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 12:00, e il sabato dalle ore 8:00 alle ore 11:00;
  • Legambiente, orto sociale nei pressi di Villa Maria;
  • Scuola Calamandrei, presso il cortile esterno, in via Ionio;
  • Palazzetto “Puglisi“, nel cortile esterno, presso il quartiere Belvedere;
  • Caffè Smile, in via Generale Gonzaga.

Il Gruppo Industriale Mangia è lieto di poter contribuire così all’ampliamento della raccolta differenziata a Battipaglia e più in generale alle politiche di salvaguardia ambientale del territorio, già avviate dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Cecilia Francese.

L’Ufficio Stampa

Da Venezia a Matera, l’Italia è finita sott’acqua. E se non facciamo dietrofront, dopo di noi, sarà veramente, il diluvio!

Non esistono più le mezze stagioni! Non è soltanto un detto, ma un’amara verità dei nostri tempi. I cambiamenti climatici sono sotto gli occhi di tutti.

Poco più di 20 giorni fa, al Sud eravamo ancora al mare, sbigottiti per un clima così clemente e per un tepore così “anormale”.
Poi, d’improvviso, il freddo. E tutti noi siamo stati chiamati ad un repentino cambio di stagione – dalle canotte ai piumini – velocemente,  senza possibilità di tentennamenti. D’improvviso, l’Italia si è ritrovata sotto una pioggia incessante e dirompente, con venti forti, mareggiate ed esondazioni.
L’acqua alta a Venezia, Patrimonio dell’Umanità e gli allagamenti a Matera, Capitale europea della Cultura, sono soltanto l’emblema di un’emergenza precipitata su tutta la nostra penisola, da Nord a Sud, che, ancora una volta, ci ha mostrato la nostra vulnerabilità, rispetto a fenomeni metereologici più aggressivi del solito.
Eppure la scienza ci avverte da tempo: abbiamo esagerato! E stiamo ancora esagerando…
Abbiamo saccheggiato il pianeta, egoisticamente, solo per soddisfare i piccoli e i grandi “capricci” della nostra cultura “usa e getta”. Dimentichi del fatto che siamo noi ad aver bisogno di un pianeta in buona salute e non viceversa: il pianeta sopravvive anche con 10 gradi in più o in meno, noi No!
Per questo è arrivato il momento di fare dietrofront. E non bastano più i soliti, piccoli e occasionali provvedimenti cosiddetti “in favore dell’ambiente”. Urge oggi una “rivoluzione culturale” mondiale, che coinvolga tutti gli abitanti di questo pianeta, nessuno escluso.
Ciascuna nostra azione, privata o collettiva che sia, deve partire dalla consapevolezza che è nostro compito “custodire” le risorse naturali disponibili, e non depredarle, perché in Natura tutto è “connesso” e ciascun elemento ha un suo valore imprescindibile ed è indispensabile alla sopravvivenza dell’altro e alla sopravvivenza stessa del genere umano.
E siamo noi e i nostri figli, gli ultimi, ad avere la possibilità di invertire la rotta.  Perché in alternativa, per citare una frase storica, “Après nous“, dopo di noi, sarà veramente “le deluge“, il diluvio.

Greenblog, l’Informazione dalla parte del Pianeta
a cura di Anna Fiore – Gruppo Industriale Mangia

Il Gruppo industriale Mangia ad Ecomondo 2019, per fare “Ecosistema” nel rispetto dell’Ambiente

Il Gruppo industriale Mangia partecipa alla XXIII edizione di Ecomondo, in programma a Rimini da martedì 5 a venerdì 8 novembre

Ecomondo è l’evento di riferimento per tutti i professionisti e per tutte le aziende impegnate nell’economia circolare: una piattaforma dove confrontarsi e crescere insieme, per fare “ecosistema”, nel rispetto della natura e

Il Gruppo industriale Mangia è una realtà imprenditoriale ormai ampiamente consolidata in tutta Italia, per esperienza, dimensione e presenza capillare dei propri servizi su tutto il territorio nazionale, in primis per la raccolta degli olii alimentari

I fratelli Mangia sono fortemente determinati a contribuire attivamente alla “transizione green” dell’economia del nostro Paese: i processi produttivi devono evolversi per non danneggiare più il pianeta. Si tratta di una transizione necessaria per contrastare i cambiamenti climatici e per garantire la vita alle future

Di qui la naturale partecipazione ad Ecomondo, che si aggiunge alle numerose iniziative che il Gruppo Industriale Mangia mette in campo a sostegno dell’Ambiente ma anche del Sociale, in favore dei più deboli di questo

Il Mangia Group dà appuntamento a quanti vogliano conoscere più da vicino le proprie attività allo stand 031 del Padiglione D2 del quartiere fieristico di Rimini, dal 5 al 8 novembre dalle ore alle ore 9,00 alle ore 18,00.